Manifestazioni – Asti

DOUJA D’OR

Enogastronomia, cultura e arte sono gli ingredienti magici del Salone Nazionale di Vini Selezionati Douja d’Or.
Un programma improntato alla grande cucina e ai vini più pregiati, per esaltare le peculiarità di una terra tutta da scoprire e da amare. Il Salone Nazionale di Vini Selezionati Douja d’Or si svolge ogni anno nel mese di settembre.
La manifestazione prende il suo nome dal termine dialettale "Douja", con cui si indica un antico e panciuto boccale piemontese.
Da lui, appunto, la "Douja d’Or", dove il termine d’Or sta a indicare l’eccellenza dei vini premiati. Durante i dieci giorni di apertura si possono acquistare e degustare i vini premiati all’omonimo Concorso Nazionale.
Il Salone Nazionale non è, infatti, soltanto una vetrina di vini prestigiosi ma un importante appuntamento dal programma ricchissimo di convegni, incontri culturali, mostre d’arte, momenti musicali e molto altro.


PALIO d’ASTI

Ogni anno, la terza Domenica di Settembre ad Asti si corre il Palio più antico d’Italia, una tradizione antica di otto secoli, un’autentica Festa che ha saputo conservare inalterati nel tempo i suoi tratti distintivi, peculiarità che hanno contribuito a renderlo uno spettacolo veramente unico: "Il Palio di Asti". Il fascino della storia medievale che rivive per i Borghi della città, tra chiese, torri e palazzi, intatti testimoni dell’epoca in cui Asti splendeva, per la sua ricchezza e vitalità, tra le Città più importanti d’Italia e d’Europa. Il Palio, grande drappo di velluto con le insegne di Asti e la raffigurazione del patrono San Secondo, è il sogno a cui aspirano ben ventuno contendenti.
La giornata di Festa incomincia con la benedizione dei cavalli e fantini, e da un’affascinate esibizione degli Sbandieratori, seguita nel primo pomeriggio dallo sfarzoso Corteo Storico composto da oltre 1200 figuranti rigorosamente in costume d’epoca, personaggi che nei loro preziosi costumi, autentici gioielli di artigianato sartoriale, rievocano fatti e avvenimenti storici realmente accaduti, durante il medioevo astigiano.

Il Corteo Storico del Palio di Asti rappresenta un quadro rievocativo che, per fedeltà della ricerca storica, la cura della realizzazione e la ricchezza dei contenuti, non ha probabilmente eguali sia in Italia che nel mondo.
Al termine del Corteo Storico ha inizio l’animosa Corsa che appassiona ed infiamma a Settembre la Città di Asti, e per i ventuno partecipanti incomincia una sorta di "terribile agonia" che dura per tutto il tempo di ognuna delle tre batterie e della finale. Sette cavalli al canapo per ogni contesa, e nove per la finale con migliaia di borghigiani che sperano, tutti, nel miracolo della vittoria.

Tante anche le manifestazioni di contorno, infatti, è anche possibile assistere al "Palio degli Sbandieratori", al mercatino del Palio, a mostre ecc.

Negli ultimi anni ha assunto una notevole rilevanza a livello nazionale anche il Festival delle sagre astigiane, una manifestazione enogastronomica che si tiene ad Asti la settimana antecedente il Palio di Asti, dove oltre 40 pro loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche, accompagnate da vini DOCG astigiani, in un grande ristorante all’aperto, meta ormai di migliaia e migliaia di persone provenienti per l’occasione da tutta Italia.